Anteprimasport

ADDIO A FULVIO LANZILLOTTA

SE NE VA UNA BANDIERA DEL CALCIO MARTINESE

storico 1storico2

L’ex terzino del Martina che è il terzo giocatore con più presenze nel Martina(284) , dopo Laudisa e Pellegrini, ci ha lasciati oggi all’età di 80 anni compiuti a gennaio, nato a Taranto era ormai considerato martinese di adozione . Era malato da tempo, ma la sua tempra di lottatore l’aveva visto affrontare con dignità e coraggio l’avanzare della stessa. Fulvio è stato per oltre un decennio un perno insostituibile nell’assetto difensivo del sontuoso Martina  degli anni 70, quello per intenderci che annoverava altre bandiere come Catalano, Laudisa, Toscano, Sciacovelli, De Jaco, Grossi e Pellegrini. Un calcio indimenticabile, un calcio romantico fatto da uomini veri e da giocatori attaccati alla maglia che hanno fatto appassionare generazioni di tifosi ai colori biancazzurri onorati sempre da leggiadre imprese scritte dalla tempra di uomini come Fulvio. Terzino di fascia era per quei tempi un difensore di “calcio moderno” in quanto partecipava anche alla fase offensiva, oltre a possedere una tecnica ed un tocco di palla rari per un difensore. Con la maglia biancazzura ha conquistato due promozioni, una in serie D (64-65) ed una storica in serie C(prima assoluta nel 69-70), Fulvio ha anche ricoperto altri ruoli nel Martina sia come secondo che come primo allenatore, ma è anche stato responsabile del settore giovanile. La notizia della sua scomparsa ha destato grande cordoglio nella città e soprattutto in quei tifosi che si ricordano le sue gesta, la sua grande correttezza e professionalità sia come giocatore che come persona. Ai suoi cari vanno le condoglianze della redazione di Anteprimasport.

background